Maurizio Paciariello, fp J. Haselmann – Susanna Pisana, violino

Genzano di Roma, (Rm), Italia

Sala del Cembalo - Palazzo Sforza-Cesarini

6:00 PM

18.00 - Maurizio Paciariello, fp J. Haselmann - Susanna Pisana, violino

Prenotazione obbligatoria al 339.27.48.814
In collaborazione con l’Associazione COLLE IONCI

JOHANN ERNST BACH
Sonata n.1 in re maggiore per fortepiano e violino
Moderato, Andante, Allegro assai

WOLFGANG AMADEUS MOZART
Sonata KV 301 in sol maggiore per fortepiano e violino
Allegro con spirito, Allegro

JOHANN ERNST BACH
Sonata n.4 in sol minore per fortepiano e violino
Allegro Arioso, Tempo di Minuetto

WOLFGANG AMADEUS MOZART
Sonata KV 379 in sol per fortepiano e violino
Adagio – Allegro, Tema con variazioni


MAURIZIO PACIARIELLO, fortepiano J. Haselmann (Vienna 1800/10)
SUSANNA PISANA, violino

Ingresso ad offerta

MAURIZIO PACIARIELLO
Studia con Giuseppe Scotese ed Aldo Ciccolini.
Nel corso della sua carriera si interessa ed approfondisce il repertorio solistico e cameristico, con una particolare predilezione per l’esecuzione su strumenti storici; attualmente è nella disponibilità di una selezione di antichi strumenti , fra cui una copia di clavicordo della fine del 1700, un fortepiano viennese replica-Broadman eseguita da Ugo Casiglia, un piano francese Pleyel del 1851, un piano a coda Bosendorfer del 1885;
L’esordio discografico, con il Concerto per pianoforte e orchestra del danese Frederik Kuhlau e dello scandinavo Franz Berwald per l’etichetta Inedita, rivela la vocazione per la ricerca di un repertorio che non ripercorra strade scontate, attraverso la scoperta di lavori spesso trascurati o la riedizione in veste nuova dei capolavori conosciuti. Ecco dunque l’edizione critica del giovanile Concerto in MI b Magg. WoO 4 (1784) di L.V. Beethoven che riceve importanti apprezzamenti dalla critica italiana e straniera.
Alla ricerca intrapresa nella riscoperta del concerto beethoveniano fa seguito il Rondò in Si b Magg. ed il Concerto in Re op.61a, salutati con entusiasmo dalla musicologia internazionale e candidato al Prix International du Disque di Cannes.
Il settimo volume delle “Beethoven Rarities” dedicato alla revisione del Concerto op.58 nella versione autografa del 1808 ed al Concerto op.19 con la redazione della cadenza autografa estratta dal Kafka Skizzenbuch ottiene 5 stelle da Musica.
Nel 2014 inizia la collaborazione con la casa olandese Brilliant: le Sonate per viola e pianoforte di Paul Hindemith sono giudicate “top of the list” per la statunitense Fanfare.
Le tre Sonate per pianoforte solo di Hindemith, pubblicate nel 2016, ottengono la massima valutazione -supersonic- dalla rivista lussemburghese Pizzicato. James H. North su “Fanfare” commenta: “oltre alle sue credenziali di esecutore su strumenti storici, Paciariello offre una grande, romantica visione (…), un Gustav Leonhardt in un Van Cliburn”. Nell’estate del 2022 l’integrale delle sonate di Beethoven (Complete Pianoforte Sonatas – Da Vinci Records) su copie di strumenti storici eseguite da Ugo Casiglia ha raggiunto il quarto volume, un doppio CD contenente le ultime cinque sonate, mentre già pubblicate sono le opere 26, 27 e 28, l’op.10 e l’op.13, le opere 53, 54 e 57. La conclusione del progetto è prevista per il 2023.

Susanna Pisana
Inizia giovanissima lo studio del violino sotto la guida del padre, continuando poi con
il M° E. Baratta. Si diploma col M° F. Tamponi, conseguendo successivamente il
Diploma Accademico di II Livello in Musica da Camera ottenuto con il massimo dei
voti e lode.
Dal ’92 al ’96 frequenta i Corsi Speciali Annuali di perfezionamento con Norbert
Brainin, leader del Quartetto Amadeus, presso la Scuola di Musica di Fiesole.
Frequenta inoltre Corsi di Perfezionamento di Musica da Camera presso l’Accademia
Chigiana di Siena, Corsi di Perfezionamento di violino presso il Campus
Internazionale di Musica di Sermoneta (M° P. Amoyal), Accademia di Belle Arti
“Tadini” di Lovere (M° C. Rossi) risultando vincitrice di una Borsa di Studio.
Suona nei piu` importanti Auditorium fra cui Parco della Musica, Teatro Argentina,
Auditorium del Foro Italico, Teatro Olimpico, Auditorium della Conciliazione, Globe
Theatre, Teatro di Documenti di Roma, Pomeriggi Musicali, Teatro dell’Arte di
Milano, Festival di Musica Antica di Urbino, Cantiere Internazionale d’Arte di
Montepulciano, Società “Barattelli” de L’Aquila, Teatro dell’Unione di Viterbo,
Festival Barocco di Viterbo, Festival Internazionale delle città medievali di Anagni
(FR).
Approfondisce la ricerca verso l’esecuzione filologica della musica barocca attraverso
l’utilizzo di strumenti originali (suona su un Bernardo Calcagni del 1740 ca.)
collaborando, tra gli altri, con il “Concerto Italiano” di Rinaldo Alessandrini.
Contribuisce alla realizzazione di importanti produzioni nell’ambito della musica
contemporanea con l’ Ensemble da camera “G. Petrassi” ed il gruppo Freon.
Nel 2006 collabora con il Quartetto Michelangelo suonando alla presenza del
Presidente della Repubblica italiana G. Napolitano in diretta radiofonica presso la
Cappella Paolina del Quirinale.
Dal 1991 al 2007 è insegnante di violino e Maestro concertatore presso la Scuola
Popolare di Musica di Testaccio di Roma. Dal 1995 presta servizio come insegnante
di violino presso le Scuole Medie ad indirizzo musicale; mentre nell’ anno scolastico
2011-12 è insegnante di violino al Liceo Musicale di Livorno. Dal 2014 insegna
Esecuzione e Interpretazione presso il Liceo Musicale “S. Rosa” di Viterbo.

Venue Details

Sala del Cembalo - Palazzo Sforza-Cesarini Via Scaloni
Genzano di Roma, (Rm)
Italia