Ida Pelliccioli, pianoforte – Introspezioni

Monte Compatri (RM), Italia

Palazzo Annibaldeschi

6:30 PM

18.30 - Ida Pelliccioli, pianoforte - Introspezioni

Introspezioni

Sibelius – 6 Impromptus Op. 5
Brahms/Busoni – “Herzlich tut mich verlangen” from 11 Chorale Prelude, No. 10, Op. 122
Busoni – Fantasia nach J.S. Bach, BV 253
Janacek – In the mists
Rachmaninov – Elegie, Op.3 No.1 from “Morceaux de fantaisie”

ILDA PELLICCIOLI, pianoforte

Ingresso 10€

Nata a Bergamo, inizia lo studio del piano all’età di 6 anni. È stata allieva del Conservatorio Nazionale di Regione di Nizza, dove ottiene il Diploma di musica da camera con il massimo dei voti e la lode nel 2006. Studia poi all’ Ecole Normale de Musique de Paris “Alfred Cortot”, dove ottiene un diploma d’insegnamento e un diploma d’esecuzione. Durante i suoi studi all’Ecole Normale, è stata premiata con borse di studio della “Fondation Zygmunt Zaleski” e della “Fondation Albert Roussel”.

Prima di consacrarsi definitivamente alla sua carriera concertistica, ottiene un doppio Master alla Sorbonne di Parigi in Letteratura Italiana e in Storia Greca Antica all’età di 21 anni.

Studia con Serguei Markarov, artista per la pace dell’Unesco, e ha seguito masterclass e ricevuto consigli da vari pianisti, come Jean-Claude Pennetier, Gerard Wyss, Norma Fisher e Stephen Gutman. Ida è stata una dei rari studenti del concertista cubano Jorge Luis Prats.

Ida si è esibita in tutta Europa e in Canada. Nel 2019 ha fatto il suo debutto in Norvegia presso l’Istituto Italiano di Cultura di Oslo. Nel 2021 farà il suo debutto in Serbia, Estonia, Lituania, Slovacchia, Islanda e in Australia.

Nel febbraio 2018 ha dato un concerto a Milano sponsorizzato da Yamaha Italy.
Ida si interessa da vicino alla musica contemporanea e nel 2021 suonerà in prima mondiale opere del compositore francese Jean-Luc Gillet e del compositore italiano Raffaele Bellafronte.
Nel 2015 e 2016 collabora con un giovane regista, Florian Pautasso, per la creazione di un suo brano teatrale “Notre Foyer”, nell’ambito di varie rappresentazioni parigine.

Interviste: https://crosseyedpianist.com/2019/06/13/meet-the-artist-ida-pelliccioli-pianist/
http://www.pianistique.com/home/french-interviews/90-ida-pelliccioli

“La costruzione dei suoi programmi ha una profonda e vera giustificazione musicale (…) una coerenza musicale nella diversità che suscita la curiosità dello spettatore. (…)
Il brano di Albeniz “La Vega” presenta già enormi difficoltà acrobatiche pianistiche che Ida Pelliccioli offre in spettacolo sonoro con brio e musicalità. (…)
Il modo di suonare della Pelliccioli è anti romantico a piacere senza pertanto perderne una certa libertà ed espressione personale, con le mani sempre a contatto con la tastiera, ed una mano sinistra virtuosa ed abile nel mettere in valore canto e controcanto del basso e delle parti interne.”
(Settembre 2020 a Eijsden, NL)
Jean-Marc Warszawski – pour la rivista musicologie.org

“Molto bello il Concerto, ottime esecuzioni, curatissima quella di Rameau capolavoro barocco.Un intelligente programma, un appropriata scelta per un percorso sonoro efficace tra autori coerenti tra loro sul continuum temporale. Forte personalità, uno stile proprio, buonissima posizione allo strumento. Studio, equilibrio, e passione traspaiono in questa giovane promessa che suona con trasporto ed efficacia.Tantissimo pubblico per una mattinata di ottima musica. Molti gli applausi meritatissimi per la Pelliccioli. Un bis meraviglioso di Domenico Scarlatti ha incantato tutti. Grande Concerto.”
(Concerto del 27 Ottobre 2019 a Villa Pignatelli , Napoli)
Massimiliano Cerrito – Founder/President of the Festival Barocco Napoletano

Venue Details

Palazzo Annibaldeschi Via Annibaldeschi, 2
Monte Compatri (RM), 00077
Italia