Cappella Musicale Enrico Stuart – Haym & Valentini, il flauto a Roma

Genzano di Roma, (Rm), Italia

Sala del Cembalo - Palazzo Sforza-Cesarini

6:00 PM

18.00 - Cappella Musicale Enrico Stuart - Haym & Valentini, il flauto a Roma

Prenotazione obbligatoria al 339.27.48.814
In collaborazione con l’Associazione COLLE IONCI

Il flauto nella Roma del primo 700

 

Roberto Valentini
Sonata 10 op. 5 in Fa maggiore per flauto dolce e b.c.
Adagio, Allegro, Marcia, Adagio, Minuetto, Giga

Nicola Francesco Haym
Sonata IV in a minor (from Sonate da Camera a Flauto Traversa, Hautbois o Violino solo)
Largo, Allegro, Largo, Allegro

G. F. Haendel/W. Babell
Toccata III in Re (dal “Manoscritto di Bergamo”)

Roberto Valentini
Sonata 6 op. 5 in mi minore per flauto dolce e b.c.
Adagio, Allegro, Gavotta, Minuetto

Nicola Francesco Haym
Sonata III in c minor (from Sonate da Camera a Flauto Traversa, Hautbois o Violino solo)
Adagio, Allegro – Adagio, Allegro

Roberto Valentini
Sonata I da La Villeggiatura per due Flauti dolci senza basso
Allegro, Adagio, Vivace, Allegro

Arcangelo Corelli
Sonata XII in G major (from Sonate da Camera op. 2)
Ciaccona Largo – Allegro

Nicola Francesco Haym
Sonata VIII in F major (from Sonate a Tre op. 2)
Adagio, Allemanda Allegro, Adagio, Giga Allegro, Gavotta

CAPPELLA MUSICALE ENRICO STUART
Chiara Strabioli & Romeo Ciuffa, flauto dolce e traversiere
Irene Caraba, viola da gamba
Simone Pierini, clavicembalo copia C. Grimaldi

Ingresso ad offerta

 

La Cappella Musicale Enrico Stuart negli ultimi anni ha dedicato molta attenzione al panorama musicale flautistico italiano e in special modo romano. Risultato di questo alacre lavoro sono state le incisioni per Brilliant Classics dell’opera integrale per flauto, dolce o traverso, di Nicola Francesco Haym e, ancora in corso, di quella più corposa di Roberto Valentini. Il programma che proponiamo vuole essere una sintesi di questo lavoro e presentare in concerto la bellissima musica di questi due compositori, entrambi legati all’ambiente romano e alla figura di Arcangelo Corelli.

Robert Valentine (italianizzato in Roberto Valentini) e Nicola Francesco Haym sono nati a pochi anni di distanza, Valentini in Inghilterra a Leicester nel 1671 e Haym a Roma nel 1678. Valentini tra il 1693 e il 1700 emigra in Italia, a Roma. Negli stessi anni Haym era nel pieno della sua attività musicale romana: tra il 1694 e il 1700, violoncellista e violonista sotto Arcangelo Corelli per il Cardinale Pietro Ottoboni, e dal 1795 membro della Congregazione di Santa Cecilia. È probabile che i due si siano incontrati prima della partenza per Londra di Haym nel 1701. Haym poi rimarrà a Londra per il resto della sua vita. Abbiamo notizia certe di Valentini a Roma nel 1701, anno del suo matrimonio, e nel 1704 quando entra a far parte della Congregazione di Santa Cecilia. Anche Valentini ebbe contatti con Corelli, lo troviamo nella lista degli esecutori per la festa dell’Accademia di San Luca come violinista e come violoncellista. Tra il 1708 e il 1710 risulta attivo come oboista a Palazzo Ruspoli, prendendo parte nel 1708 all’esecuzione dell’oratorio di G.F. Haendel “La Resurrezione”. È curioso notare come nelle vite di questi due compositori si intreccino gli stessi luoghi e gli stessi personaggi di spicco del mondo musicale europeo. Sia Valentini che Haym intorno ai vent’anni emigrano: Valentini lascia l’Inghilterra per Roma e Haym fa il tragitto inverso da Roma a Londra. Entrambi hanno suonato sotto la guida di Corelli, dominatore indiscusso della vita musicale romana tra la fine del 600 e l’inizio del 700, e le tracce di questo imprinting le ritroviamo rielaborate nella musica di entrambi. Curiosamente, i nostri condividono anche la conoscenza di Haendel: se Valentini ha lavorato con lui per ‘La Resurrezione’, Haym è stato il suo librettista dal 1713 fino a poco prima di morire, nel 1728.
Nella musica di questi due compositori dalle biografie eclettiche e movimentate possiamo cogliere lo spirito musicale di quegli anni, gli influssi dei compositori come Corelli che hanno segnato la loro epoca, il respiro internazionale dello stile italiano e il senso degli scambi e della permeabilità culturale tra le maggiori città europee. Tutto ciò si sintetizza nell’epiteto che sia Haym che Valentini si attribuiscono sul frontespizio delle opere da cui è tratto questo programma: Nicola Francesco Haym Romano e Mr .Valentine at Rome.

Il programma che proponiamo si incentra sulla musica per flauto dolce o traverso dei nostri due compositori. La produzione di musica strumentale di Haym che coinvolge il flauto si riassume in due raccolte: le sonate a tre con indicazione per il flauto dolce contenute nell’op.2, pubblicate nel 1704, e la raccolta Sonate da camera a flauto traversa, hautbois o violino solo databile prima del 1712. Quest’ultima molto preziosa in quanto costituisce la prima raccolta di autore italiano data alle stampe dedicata esplicitamente al traversiere. Per quanto pubblicate ad Amsterdam mentre Haym viveva già a Londra possiamo sicuramente ascrivere questi lavori alla scena musicale italiana e specificatamente romana, con forte ascendenza dello stile corelliano. La produzione di Valentini per flauto dolce è molto più corposa e presenta una maggiore varietà di influssi stilistici nel tempo. Dopo una iniziale adesione allo stile corelliano, si affranca gradatamente dal grande fusignanese per abbracciare gli stilemi del nascente stile galante. Le sonate per flauto dolce e continuo dell’op. 5, pubblicata tra il 1715 e il 1720, appartengono al primo periodo di Valentini e hanno come modello l’opera V di Corelli. I duetti de La Villeggiatura sono ascrivibili ad un periodo più tardo, probabilmente agli anni ’30, con influssi dello stile vivaldiano e coevi alle sonate per traversiere op. 12 dello stesso Valentini. In questo programma lo stile solenne delle sonate da chiesa si alterna e si stempera nei movimenti più graziosi di danza tipici dei pièces de Charactère di derivazione francese. L’omaggio a Corelli che arricchisce questo programma rende esplicito il filo conduttore stilistico che lega le opere presentate.

Venue Details

Sala del Cembalo - Palazzo Sforza-Cesarini Via Scaloni
Genzano di Roma, (Rm)
Italia